Comune di Poggio San Marcello

Cambio di residenza in tempo reale

 
Descrizione
 
Con l’art. 5 del D.L. 9 febbraio 2012, n. 5, convertito in Legge 4 aprile 2012, n. 35, a partire dal 9 maggio 2012 si ha una notevole velocizzazione dei tempi del procedimento di iscrizione e variazione anagrafica.
La nuova disciplina riguarda:
 
Modalità
 
I cittadini potranno presentare le dichiarazioni anagrafiche, utilizzando esclusivamente i moduli conformi  a quelli pubblicati sul sito Internet del Ministero dell’Interno e scaricabili a fondo pagina, con una delle seguenti modalità:
  1. direttamente allo sportello dell’ufficio anagrafe del Comune di Poggio San Marcello – Piazza del Comune, n. 3 aperto al pubblico tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 13,30, il mercoledì pomeriggio dalle ore 16,00 alle ore 19,00 ed il sabato dalle ore 8,30 alle ore 13,00;
  2. per raccomandata A.R., indirizzata a: Comune di Poggio San Marcello – Ufficio Anagrafe – Piazza del Comune, n. 3 – 60030 Poggio San Marcello (AN);
  3. per fax al numero 0731/813505;
  4. per posta elettronica semplice al seguente indirizzo: anagrafe.poggiosanmarcello@gmail.com;
  5. per posta elettronica certificata al seguente indirizzo: comune.poggiosanmarcello@pec.it
La presentazione della dichiarazione anagrafica per via telematica deve essere fatta secondo una delle seguenti modalità:
a)    dichiarazione sottoscritta con firma digitale;
b)    dichiarazione in cui l’autore deve essere identificato dal sistema informatico con l’uso della carta d’identità elettronica, della carta nazionale dei servizi, o in ogni caso con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la dichiarazione;
c)     dichiarazione trasmessa attraverso la casella di posta elettronica certificata del richiedente;
d)    copia della dichiarazione recante la firma autografa del richiedente e degli altri eventuali  componenti maggiorenni e copia del documento di identità di ciascuno che devono essere acquisiti mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice.
Alla dichiarazione deve SEMPRE essere allegata copia del documento d’identità o di riconoscimento del richiedente e delle persone che trasferiscono la residenza unitamente al richiedente che, se maggiorenni, devono anche sottoscrivere il modulo.
I cittadini che dichiarano il cambio di abitazione o residenza devono procedere anche alla variazione di patente e carte di circolazione dei veicoli di proprietà. E’ necessario, pertanto, comunicare gli estremi della patente di guida e i numeri di targa dei veicoli di proprietà di ciascun componente maggiorenne interessato dalla pratica.
Nel caso l’istanza sia inoltrata con modalità telematica o postale, la ricevuta, da conservare con la patente e la carta di circolazione fino al momento della ricezione da parte della Motorizzazione Civile degli appositi tagliandi adesivi di aggiornamento, sarà inviata ai cittadini  mezzo posta.
Le dichiarazioni anagrafiche potranno essere rese anche tramite un soggetto terzo rispetto all’interessato, munito di apposito potere di rappresentanza, conferito e trasmesso con le modalità di cui all’art. 38 del D.P.R. n. 445/2000 (la sottoscrizione non deve essere autenticata dal notaio).
L’invio della dichiarazione tramite posta ordinaria o raccomandata semplice, è consentito, ma non garantisce alcuna certezza circa la data di arrivo e di decorrenza dell’iscrizione, della cancellazione o variazione anagrafica.
 
Requisiti
 
La dichiarazione, per essere considerata ricevibile, deve contenere necessariamente tutti i dati obbligatori previsti nell’apposito modulo e contrassegnati da un asterisco (*).
I cittadini di Stati non appartenenti all’Unione europea dovranno obbligatoriamente allegare alla dichiarazione anagrafica i documenti comprovanti la regolarità del soggiorno indicati nell’Allegato A.
I cittadini di Stati appartenenti all’Unione europea dovranno obbligatoriamente allegare alla dichiarazione anagrafica i documenti comprovanti il possesso dei requisiti previsti dal D.Lgs. n. 30/2007 e indicati nell’Allegato B.
In caso di trasmissione con modalità diverse dalla presentazione diretta allo sportello anagrafe, si invita a prestare la massima cura nella compilazione del modulo e dei documenti da allegare, onde evitare che la dichiarazione venga considerata non ricevibile, secondo quanto disposto dal Ministero dell’Interno (Circ. n. 9 del 27 aprile 2012).
Si precisa, inoltre, nell’interesse del dichiarante, che nella dichiarazione anagrafica, da rendersi, lo si ribadisce, esclusivamente su moduli conformi a quelli pubblicati sul sito internet del Ministero dell’Interno e scaricabili negli appositi link a fondo pagina, l’indirizzo dell’abitazione dovrà essere specificato in maniera precisa e completa, con l’indicazione della denominazione dell’area di circolazione, del numero civico esterno e, se esistente, interno.
In caso di dubbio circa la corretta indicazione dell’indirizzo, si consiglia di contattare l’ufficio anagrafe per verificare la correttezza formale e la completezza dell’indirizzo stesso.
 
Tempi
 
A seguito della dichiarazione, l’Ufficiale d’Anagrafe provvederà entro i due giorni lavorativi successivi al ricevimento, all’iscrizione/variazione anagrafica del richiedente e degli altri eventuali ed ulteriori componenti, con decorrenza dalla data di presentazione/ricevimento della dichiarazione.
Dal momento della registrazione (entro i due giorni lavorativi successivi), si potrà richiedere ed ottenere il rilascio del certificato di residenza e lo stato di famiglia, limitatamente alle informazioni “documentate”.
Nel caso di iscrizione anagrafica con provenienza da altro comune, entro gli ulteriori e successivi due giorni lavorativi, il comune di provenienza dovrà provvedere alla cancellazione ed entro 5 giorni alla verifica dei dati forniti dal dichiarante.
Da quel momento potranno essere rilasciate tutte le normali certificazioni.
Il Comune che riceve la dichiarazione anagrafica, entro i successivi 45 giorni dalla data di presentazione/ricevimento dell’istanza, procede all’accertamento della dimora abituale e della regolarità della documentazione presentata. Entro lo stesso termine l’Ufficiale d’Anagrafe comunicherà al cittadino l’eventuale esito negativo.
Trascorsi i 45 giorni, se il cittadino non riceve alcuna comunicazione da parte del Comune, la pratica si considera conclusa con esito positivo (silenzio-assenso, art. 20 legge 241/1990).
 
Conseguenze in caso di dichiarazioni false o mendaci
 
In caso di dichiarazioni non corrispondenti al vero, si applicano gli artt. 75 e 76 del D.P.R. n. 445/2000, i quali dispongono rispettivamente la decadenza dai benefici acquisiti per effetto della dichiarazione, nonché il rilievo penale della dichiarazione mendace.
Quindi nel caso di accertamento negativo, ovvero di verificata assenza dei requisiti, verrà, con effetto retroattivo, ripristinata la posizione anagrafica precedente.
Le discordanze tra le dichiarazioni rese dagli interessati e gli esiti degli accertamenti devono essere tempestivamente segnalate alle Autorità di Pubblica Sicurezza.
 
Dove rivolgersi
 
UFFICIO ANAGRAFE – Comune di Poggio San Marcello, Piazza del Comune, n. 3
Tel. 0731/813446
Fax 0731/813505
 
Normativa di riferimento
 
- Circolare n. 9 del 27 aprile 2012 del Ministero degli Interni “Decreto-Legge 9 febbraio 2012, n. 5 convertito in legge 4 aprile 2012, n. 35 recante “Disposizioni urgenti in materia di semplificazione e sviluppo”. Modalità di applicazione dell’art. 5 (“Cambio di residenza in tempo reale”);
- Art. 5 Decreto-Legge 9 febbraio 2012, n. 5, convertito in legge 4 aprile 2012, n. 35;
- Regolamento anagrafico approvato con D.P.R. n. 223 del 30 maggio 1989;
- Legge n. 1228 del 24 dicembre 1954;
- D.P.R.  28 dicembre 2000, n. 445 “Disposizioni legislative in materia di documentazione amministrativa”. Testo unico sulla documentazione amministrativa.
 
 
Modulistica ed ulteriori informazioni
 
-        Elenco documenti per cittadini dell’Unione Europea;
-        Elenco documenti per cittadini Extra-Unione Europea;
-        Modello ministeriale di dichiarazione di residenza;
-        Modello ministeriale di dichiarazione di trasferimento di residenza all’estero.